Un paio di braghe nuove per il signor Guifò.

Immagine1.jpg
Fuori dalla mia cazzo di aura per favore. Sto scrivendo.
Decupagiando i perchè della mia trascorsa notte insonne.
Percherandomi sul motivo e su quanto conti la meritocrazia in questi casi.
Ammettendo,
sgomitando a destra e manca gli equivoci,
che se avessi il capitale, investirei sulla ricerca medica,
affinchè trovi il modo di poter cancellare certi momenti e soprattutto soggetti dalla memoria di ciasciuno.
Io, buttando via i pensieri doppi, subito ne usufruirei, ricavandone in tempo, salute, soldi, buonumore e droghe.
La mia vanità fa genoflettere anche la sua proprietaria.
Un paio di braghe nuove per il signor Guifò.ultima modifica: 2009-07-29T22:21:20+02:00da clarissa_seton
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento